Carrello  

Nessun pubblicazione presente

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Acquista

L'epopea del Risorgimento

L'epopea del Risorgimento
Un secolo di storia d'Italia Il volume espone un secolo di storia d'Italia dal Congresso di Vienna alla Grande Guerra, quando l'Italia frammentata in tanti staterelli viene unificata sotto la corona dei Savoia.

Scheda Libro

25,00 €

Aggiungi al carrello

30 altri libri della stessa collana:

Il volume propone un excursus storico tra la Restaurazione seguita alla caduta di Napoleone Bonaparte e l'indomani della Grande Guerra, quando tutte le popolazioni di lingua italiana, ad eccezione del piccolo cantone svizzero del Ticino, confluiscono in un unico grande paese proteso al centro del Mediterraneo.

Un secolo all'interno del quale la configurazione politica dell'Italia passa dalla frammentazione in piccoli stati assolutisti di origine medievale condizionati da una pesante influenza austriaca, all'unità resa possibile da una monarchia illuminata capace di coniugare gli interessi dinastici con le istanze unitarie provenienti  dai ceti intellettuali che lentamente contagiano larghi strati della popolazione. 
Il filo conduttore che attraversa questo periodo cruciale della storia del nostro paese è il sacrificio di intere generazioni mosse da un'intensa tensione ideale e morale volta all'idea di paese retto da un sistema costituzionale privo di ingerenze straniere, unico responsabile dei propri destini.
La stesura, attenta a mantenere un taglio divulgativo, pure nella rigorosa esposizione storica, è coinvolgente e conduce il lettore in un cammino che prende le mosse dalle frustrazioni libertarie del Congresso di Vienna, attraversa i fallimenti delle iniziative carbonare e mazziniane, e si sofferma sugli strepitosi successi della politica piemontese del quinto decennio del secolo XIX e sui riflussi post-unitari che interessano drammaticamente il Mezzogiorno, nonchè sulle contraddizioni della politica, fino alle avventure coloniali, per approdare all'immane tragedia della Grande Guerra che solo in Italia provoca seicentomila morti e un milione e quattrocento mila feriti. 
Un ricco apparato didascalico accompagna le illustrazioni e propone al lettore brevi biografie dei principali personaggi storici e approfondimenti volti a chiarire gli eventi che costellano un momento fondamentale della nostra storia patria.

In una fase nella quale le giovani generazioni stentano a trovare le motivazioni morali e le opportunità per guardare con fiducia al futuro, un lavoro di sintesi storica proposta in chiave divulgativa come quella del volume può portare un contributo di conoscenza e magari indurre qualcuno alla riflessione sulle difficoltà del passato e sulle conquiste sociali e politiche ottenute a prezzo del sacrificio di intere generazioni.

  • Edizione Edizioni Nautilus, 2011
  • Dimensioni 21 x 30 cm
  • Autore/i Marco Cima
  • Anno 2011
  • ISBN 978-88-86539-36-4
  • Pagine 176