Carrello  

Nessun pubblicazione presente

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Acquista

News

Vedi tutte le news

Il segreto del Codice Miniato

Il segreto del Codice Miniato
Il romanzo racconta la vicenda di Arduino d’Ivrea re d’Italia vista da un novizio allo scriptorium di Warmondo che diverrà monaco a Fruttuaria. 

Scheda Libro

20,00 €

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

Aggiungi al carrello

30 altri libri della stessa collana:

Le vicende narrate abbracciano un periodo intorno all'anno Mille e riguardano la più bella pagina di storia del nord-ovest italiano, quando questa terra marginale, incuneata nella grande cerchia occidentale delle Alpi, produce un re. Arduino marchese di Ivrea e re d'Italia è un personaggio controverso. Ha l'ardire di opporsi con un certo successo ai poteri forti del suo tempo, il papato e l'impero, e riesce a governare le terre Italiche per oltre un decennio. Le vicende di Arduino, re guerriero dal sapore epico, in un certo qual senso, sigillano il mondo antico. Dopo i fatti d'arme nel teatro appartato di Sparone e della valle Orco nel cuore del Gran Paradiso dove Arduino fronteggia con successo Enrico II e Warmondo, niente sarà più come prima. In questo sfondo di grandi lotte e cambiamenti, il romanzo racconta la storia privata di un giovane monaco, pictor dello scriptorium vescovile di Ivrea, costretto a fuggire e ad arruolarsi nell'esercito di Arduino in procinto di muovere contro le gerarchie ecclesiastiche. Attraverso varie vicissitudini, il giovane monaco diviene il testimone privilegiato di molti episodi che costellano questa pagina di storia nella quale il Nord-Ovest italiano assume rilevanza europea. Proprio in quelle circostanze viene fondata la grande Abbazia di Fruttuaria. Il libro vuole essere un affresco a tinte forti del Canavese medievale, dove luoghi come la cattedrale di Ivrea, l'abbazia di Fruttuaria, il castello di Sparone e molti altri monumenti sono collocati con stretto rigore storico, come peraltro personaggi del calibro di Ottone III, Enrico II, e i vescovi Warmondo e Leone. Gli episodi cruciali della vicenda umana e politica del re Arduino d'Ivrea s'intrecciano in maniera sorprendente con quelli del giovane monaco, discepolo prediletto di un grande pictor, (il maestro del Sacramentario di Warmondo), famoso miniatore, che nasconde segreti d'arte e tesori d'inestimabile valore.
Ne scaturisce un romanzo avvincente, denso di colpi di scena, che indaga a fondo il rapporto maestro e discepolo in un particolare momento formativo delle grandi scuole medievali nelle quali si distilla con sapienza la cultura degli antichi. 

  • ISBN 88-86539-03-2
  • Edizione Edizioni Nautilus, 2001
  • Dimensioni 21 x 15 cm
  • Autore/i Marco Cima
  • Pagine 464
  • Rilegatura Cartoncino
  • Anno 2001